Condividi:


Liguria, crollano le donazioni di sangue: "Persi fino a 500 donatori al mese"

di Redazione

L'appello ai liguri: "Tutto avviene in massima sicurezza e sono consentiti gli spostamenti per donare anche nelle zone arancioni e rosse"

Un appello ai liguri a donare il sangue e il plasma è stato lanciato dalla direttrice del Centro regionale trasfusionale Vanessa Agostini nel punto stampa sull'emergenza coronavirus. "Lancio questo appello ai donatori perché purtroppo i dati degli ultimi mesi in Liguria sono andati peggiorando: per quanto riguarda i globuli rossi c'è stato un calo del 4,6% da gennaio a settembre, da luglio a ottobre abbiamo perso 300-500 donatori al mese, quindi diventa fondamentale donare. - sottolinea - Così come è fondamentale donare il plasma, in quanto l'invio per la produzione di medicinali plasma-derivati è calato del -5,1% nello stesso periodo. Il plasma è importante per la produzione di farmaci salva vita".

Agostini ribadisce che entrambe "le donazioni avvengono nella massima sicurezza e sono consentiti gli spostamenti per donare anche nelle zone arancioni e rosse a rischio covid". I contatti di paziente covid possono donare dopo 14 giorni dal contatto o dopo dieci giorni dall'esito del tampone negativo.