Condividi:


Regionali Liguria, Lupi: "Il matrimonio tra Liguria Popolare e Forza Italia darà forza ai moderati"

di Redazione

Il referente nazionale di Liguria Popolare non eslcude che il progetto possa, in futuro, avere un respiro nazionale

"Non ci sono casi a livello nazionale in cui Forza Italia divide a metà il proprio simbolo, è la prima volta che accade, mai successo, solo nel 1994 c'era la Casa delle Libertà che aveva il simbolo di Forza Italia più altri tre, ma non è mai successo con queste modalità ". Lo evidenzia l'onorevole   Maurizio Lupi, referente nazionale di Liguria Popolare, questa mattina a Genova  per presentare il matrimonio con Forza Italia, per le prossime elezioni regionali  del 20-21 settembre.

"Non è una fusione,  e neppure un'annessione, ma il tentativo di dare forza ai moderati" ribadisce il presidente di Liguria Popolare Andrea Costa, che con l'occasione ha  ribadito che sono confermate alcune candidature di punta, già decise da Liguria Popolare, anche se già domani ci sarà un incontro con Carlo Bagnasco, coordinatore regionale di Forza Italia e con Claudio Scajola, altro protagonista di questo matrimonio elettorale, proprio per parlare di candidature. Costa ha ribadito che alcuni simpatizzanti di Liguria Popolare, che avevano già dato la loro disponibilità per una candidatura, dovranno rinunciare, per far spazio a quelli di altre forze che compongono la lista. 

In particolare sono già confermati i nomi di Antonio Bissolotti nel collegio di Imperia; l’ Assessore di Cairo Montenotte Fabrizio Ghione e il Sindaco di Villanova D’ Albenga Pietro Balestra a Savona; il Consigliere regionale uscente Vittorio Mazza, la Capogruppo di Vince Genova in Consiglio comunale Marta Brusoni, il coordinatore cittadino Ubaldo Borghi e il Consigliere metropolitano e delegato al Bilancio Salvatore Muscatello per quanto riguarda l'area genovese; Il Consigliere regionale uscente e Presidente di Liguria Popolare Andrea Costa e l’ Assessore del Comune di Sarzana Roberto Italiani nella Provincia di La Spezia. Il Vice Presidente della Provincia di La Spezia Francesco Ponzanelli sarà il coordinatore della campagna elettorale di Liguria Popolare.

"Mi aspetto che dalla Liguria parta un piccolo segnale  e che in futuro il porgetto possa avere un respiro nazionale", ha poi  ribadito Lupi.

Costa  con l'occasione ha presentato anche l'inno di Liguria Popolare, griffata da Sandro Giacobbe, il celebre cantautore genovese presente in sala. Il presidente di Liguria Popolare ha quindi spiegato di avere alcuni rimpianti, per cose che non è riuscito a fare: "Una legge per il sostegno della famiglia, che si è arenata nei meandri di commissione, maggiori premialità a chi vive nell'entroterra e un piano regionale per lo sviluppo delle infrastrutture".