Cairo, inaugurato il raddoppio del biodigestore. Toti: "Impianto strategico per la Liguria"

di Alessandro Bacci

Il governatore: "L'obiettivo è di rendere la regione autonoma dal punto di vista dello smaltimento dei rifiuti senza alcuna termovalorizzazione"

"Questo è un impianto strategico per l'intera Liguria: andiamo verso la chiusura del ciclo dei rifiuti che per anni e anni non è stata mai programmata e progettata nel nostro territorio". Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti in occasione dell'inaugurazione del nuovo impianto di biodigestione del Gruppo Iren a Cairo Montenotte.

"Abbiamo realizzato un piano, abbiamo autorizzato gli impianti, questo come quello di Saliceti, nello Spezzino e ancora ne dovremmo fare. Di fatto la raccolta differenziata è salita sopra al 50%, con punte dell'80% in alcuni Comuni più virtuosi e questo ci consentirà, con la revisione del piano che porteremo in Consiglio regionale nelle prossime settimane e poi con la costituzione dell'Ato unico dei rifiuti, che andrà in Consiglio entro la fine dell'anno, di rendere la Liguria autonoma dal punto di vista dello smaltimento dei rifiuti, senza alcuna termovalorizzazione ma utilizzando il metodo dell'economia circolare per chiudere il ciclo dei rifiuti e rendere la nostra una regione pulita e moderna".