Valle Oxentina, la trebbiatura del grano come si faceva una volta

di Giulia Cassini

La grande festa del taglio del grano con Fabio Ozenda a Ciabaudo

Valle Oxentina, la trebbiatura del grano come si faceva una volta

Da domenica scorsa, il 19 luglio, è tornata la trebbiatura del grano, una tradizione del passato che ormai si sta riconsolidando nel piccolo borgo della Valle Oxentina.
Quest'anno sono aumentati ancora i piccoli produttori che hanno deciso di coltivare il proprio grano per produrre la propria farina ad uso personale con soddisfazione e divertimento per una giornata di festa.

La giornata è stata particolarmente gioiosa ed impreziosita dall'uso della nuova trebbiatrice acnquistata in  Piemonte e trasportata con molta soddisfazione da uno dei promotori di questa iniziativa: Fabio Ozenda.

In realtà il macchinario, completamente originale, arriva direttamente dal 1910 da un tempo in cui in tutta la zona la coltivazione era molto sviluppata, ma non solo a Ciabaudo.
Infatti il grano era una vera propria risorsa de territorio, tanto è vero che l'Alta Valle Argentina,facendo un balzo nei secoli, era considerata il granaio della Repubblica di Genova ad identificarne la grande produzione e l'importanza per questo prodotto vitale per la vita di tutti i giorni e per gli scambi.


Tante sono le idee per il futuro e tanti i nuovi produttori che nei prossimi anni si avvicineranno a questa antica coltivazione.

E' la riscoperta dell'importanza della terra e degli antichi mestieri.