Un altro boa recuperato in Val Fontanabuona: è il secondo in un mese

di Alessandro Bacci

L'animale è stato avvistato sulla strada per Boasi nel comune di Lumarzo, nello stesso posto del primo ritrovamento 10 giorni fa

Un altro boa recuperato in Val Fontanabuona: è il secondo in un mese

Un altro boa recuperato in Valfontanabuona. Lo scorso 10 luglio un grosso serpente (in foto) ha tagliato la strada a un motociclista sulla strada per Boasi, nel comune di Lumarzo, tra l'incredulità del conducente. L'animale era stato recuperato, a distanza di oltre due settimane un altro rettile è stato avvistato nella stessa zona

Anche in questo caso il boa è stato recuperato dalle guardie zoofile. Si tratta di un animale che non c'entra nulla con la Liguria e il fatto che si trovi libero in natura è sicuramente la conseguenza di un abbandono. Non si tratta di un serpente velenoso ma è molto temuto poiché capace di uccidere anche grandi prede avvolgendole e soffocandole nelle sue spire. La lunghezza ed il peso medi di questa specie adulta rientrano tra 250/300cm x 10/15kg i maschi e tra 250/350cm x 10/20kg le femmine.

L'abbandono di specie di questo tipo è un reato punibile con multe estremamente salate oltre i 10 mila euro.