Tags:

contributi

Toti: “La questione Change non influirà negativamente sulla campagna elettorale"

di Antonella Ginocchio

I finanziamenti per il governatore non rappresentano una “questione morale”

Per il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, i soldi versati da alcuni imprenditori alla Fondazione Change, nel mirino di Bankitalia e sottoposti a verifiche, non rappresentano una questione morale. Neppure quelli di alcune imprese che, per l’attività che svolgono, potrebbero intersecarsi con la sfera d’azione della Regione. Il governatore ha quindi respinto al mittente le accuse lanciate, a mezzo stampa, da Alice Salvatore, capogruppo in Consiglio regionale del Movimento 5 Stelle, secondo la quale nella vicenda dei finanziamenti a Change prima di tutto va evidenziata la questione morale.

Per il governatore non c’è nulla di imbarazzante neppure nei contributi a Change da parte della famiglia Gavio, che controlla molti dei concessionari autostradali del Nord Italia.

Toti  in particolare si è detto convinto di un fatto: “La vicenda non influirà negativamente sull'esito  della campagna elettorale per le prossime elezioni regionali liguri, oramai avviata.

Ai microfoni di Telenord, il governatore ha anche rassicurato Edoardo Rixi, responsabile ligure del Carroccio, il quale dopo le regionali di domenica scorsa in Emilia e Calabria, ha invitato Toti a concentrarsi sulla  Liguria. Il governatore ha ribadito che della Liguria ci si sta occupando attivamente.