Condividi:


Spezia, Lippi premia Italiano: "È il mister che mi piace di più. Poi c'è Juric"

di Maria Grazia Barile

L'ex ct azzurro sottolinea: "Ha organizzato una squadra improvvisata, gioca con un'autorità e sicurezza difficili da vedere in una neopromossa".

Marcello Lippi, ex ct azzurro, fa le carte al campionato di Serie A ed esprime un giudizio positivo sul tecnico dello Spezia Italiano: "Ha organizzato una squadra improvvisata, non hanno avuto neanche il tempo di fare la squadra per la A e gioca con un'autorità e sicurezza che sono difficili da vedere in una neopromossa. E poi Juric del Verona, che ha fatto benissimo lo scorso anno hanno venduto molto ma con i nuovi sta facendo comunque un grande lavoro".

Elogi da parte di Lippi anche per la Nazionale di Mancini: "È stato molto bravo in un contesto di grande difficoltà. Io potevo scegliere su un bacino di oltre 65% di calciatori itaiani, oggi la situazione in Serie A si è ribaltata. Ha dato fiducia a tanti giovani, vedi Zaniolo, che non aveva esordito neanche in squadra, lanciando un segnale importante ai club di far giocare questi talenti. E' una squadra che gioca un bel calcio e fa sperare". Le dichiarazioni in un'intervista a TMW Radio.