Sampdoria, tifosi di parola: nessuna manifestazione per il derby

di Alessandro Bacci

La Gradinata Sud aveva annunciato dopo il lockdown: "Per noi il campionato è finito". Prosegue la linea della coerenza

Sampdoria, tifosi di parola: nessuna manifestazione per il derby

"Il campionato per noi è finito, a porte chiuse non è calcio". Questo è stato l'annuncio della tifoseria della Sampdoria alla ripresa della stagione post lockdown. E la Gradinata Sud dimostrerà coerenza anche in vista della partita più importante della stagione, il derby. Dopo anni non ci sarà alcuna manifestazione pre partita, nessuna carica alla squadra sotto l'hotel sede del ritiro. Un'iniziativa che negli ultimi anni era molto apprezzata dai tifosi e che era diventata una sorta di rito con l'abbraccio alla squadra. Non ci sarà nessun tipo di scooterata o accompagnamento allo stadio per i blucerchiati. Una scelta che è un proseguimento della presa di posizione degli Ultras e degli altri gruppi della Sud. La Federclubs fa sapere che è una "scelta sofferta" ma che non deve essere letta come un messaggio di abbandono nei confronti della squadra.

In questo derby del tutto inedito, la Gradinata Sud supporterà la squadra solamente da lontano. I tifosi hanno scelto dunque di mantenere la parola data e di proseguire sulla via della coerenza. La sofferenza sarà elevata in questo derby post pandemia. Un sacrificio dei tifosi che si aspettano comunque un grande prestazione della Sampdoria per mantenere la supremazia cittadina che prosegue ormai dal 2016.