Sampdoria, Ranieri: "Grazie ai ragazzi, la serie B avrebbe cambiato la nostra carriera"

di Alessandro Bacci

La gioia del tecnico: ""Cambiato tutto tra un tempo e l'altro, Parma sbalordito"

Sampdoria, Ranieri: "Grazie ai ragazzi, la serie B avrebbe cambiato la nostra carriera"

Cinque vittorie dopo lo stop del campionato e una salvezza che ormai è una formalità. La Sampdoria con la vittoria contro il Parma può godersi il capolavoro di Claudio Ranieri. Il tecnico nel post partita ha analizzato la gara: "Hanno iniziato meglio di noi – afferma il mister doriano, elencando gli altri due motivi della falsa partenza dei suoi -, poi non avevamo mai giocato alle cinque e un quarto e infine il campo non era bagnato. Così la palla non scorreva. Ci abbiamo messo un tempo a capirlo, poi nel secondo tempo siamo stati più corti e compatti. Così tutto è cambiato. Loro sono rimasti sbalorditi dal nostro ritorno – sorride il tecnico -, le rimonte sono le partite più belle anche se ci rimetti il fegato."

Salvezza? "Diciamo che siamo a cavallo, anche se manca un punto per la matematica. Mi piace il fatto di essere entrato in sintonia con i ragazzi, è una cosa di cui ho bisogno per dare tutto me stesso. La tensione era tanta, finire in B avrebbe cambiato la carriera a tutti: ci siamo messi in gioco. Dico grazie a tutti i ragazzi, dal Capitano fino ai più giovani. Quest’anno ci siamo trovati insolitamente con l’acqua alla gola. Io però credevo e tuttora credo nei miei ragazzi: qui c’è potenziale, ma dobbiamo sempre giocare al centouno per cento per dimostrarlo".