Condividi:


Regionali in Liguria, Paita: "Il Pd ha scelto alleanza subalterna ai 5 Stelle"

di Marco Innocenti

La deputata di Italia Viva: "Quella della Serafini sarebbe candidatura coraggiosa, per un progetto diverso"

"Più passano i giorni, più in Liguria sembra regnare il caos nel fronte che dovrebbe contrastare Toti". Parole e musica di Raffaella Paita, deputata ligure di Italia Viva. "Sono queste le ragioni che ci hanno spinto a lanciare una proposta di candidatura per un progetto diverso - aggiunge - Elisa Serafini ha idee coraggiose e l'entusiasmo giusto per rilanciare la Liguria. Modernità, riformismo e freschezza. Nella regione simbolo del deficit infrastrutturale del Paese - continua la Paita - il Pd sta scegliendo la strada di un'alleanza culturalmente subalterna con il Movimento 5 Stelle, senza alcun chiarimento programmatico su opere simbolo come la Gronda. C'è addirittura una scuola di pensiero che vorrebbe realizzarne solo metà".

"Purtroppo la storia non insegna mai nulla a certa classe politica - prosegue - In nessuna regione a oggi si è percorsa la via di una alleanza strutturale. La Liguria è diventata un laboratorio. E pensare che i liguri speravano, dopo cinque anni di inconcludente governo Toti, di poter contare su una giunta regionale capace di riformare e scegliere senza indugi la strada della crescita".