Condividi:


Ponte Morandi, sì del Consiglio comunale di Genova alla proroga degli aiuti per la zona arancione

di Redazione

L'ordine del giorno, approvato all'unanimità, è stato proposto dai consiglieri del Partito Democratico

Nella seduta del 27 ottobre il consiglio comunale di Genova ha approvato all'unanimità un ordine del giorno proposto dal Partito Democratico per prorogare le misure di sostegno alle attività della "zona arancione", l'area vicina a dove sorgeva il Ponte Morandi. 

Il comune di Genova si impegna a rivolgersi alla Regione Liguria per far partire le procedure per la riassegnazione degli indennizzi e al governo affinché venga posticipata la scadenza degli effetti del Decreto Genova e le risorse residue a esso assegnate.

"Questo documento - spiegano dal gruppo consiliare Pd Comune di Genova - risponde alle esigenze del tessuto economico cittadino considerata la presenza di risorse residue, l'emergenza pandemica che ha rallentato la replica delle misure stesse e le prossime scadenze, nonché la necessità di affinare alcuni aspetti per rendere più ampio e congruo lo spettro dei beneficiari".