Condividi:


Genova, nuove regole di bon ton a palazzo Tursi: obbligo di giacca per gli uomini

di Redazione

Dopo più di un anno di trattative, il Consiglio comunale di Genova vara il nuovo regolamento. Possibilità di suonare l'inno nazionale prima delle sedute più importanti

Il consiglio comunale di Genova ha approvato alcune modifiche al suo regolamento. Dopo un lavorio durato più di anno, il 27 ottobre sono stati introdotti dei lievi cambiamenti, comprese alcune misure di "bon ton" per i consiglieri uomini, che ora saranno "costretti" ad indossare la giacca in aula. Per le consigliere, invece, arriva solo un generico invito ad in abbigliamento "consono". 

Tra le altre novità, l'idea di suonare l'inno di Mameli prima delle sedute più importanti.

Il nuovo regolamento è stato votato con il sì della maggioranza, l'astensione di Italia Viva e Pd e il no del
Movimento 5 Stelle e di Paolo Putti (Chiamami Genova), amante dello stile "casual" e convinto che si tratti di una misura anacronistica: "Nel 2020 dovremmo concentrarci sulla coerenza - ha detto - non sull'eleganza dei nostri abiti".