Condividi:


Nazionale, ottima prima all'Europeo: battuta 3-0 la Turchia, l'Olimpico esplode di gioia

di Maria Grazia Barile

Tutto nella ripresa: Italia in vantaggio al 53' per un autogol di Demiral, poi Immobile al 66' e Insigne un quarto d'ora più tardi

Debutto europeo un po' contratto per la Nazionale italiana che affronta una Turchia tutta votata alla difesa. Ma alla fine è un trionfo. Difficile sfondare in avvio il muro rosso ma gli azzurri ci provano e nel primo tempo hanno un paio di buone occasioni. Proteste nel finale per un fallo di mano in area di rigore turca. Celik devia col il braccio un cross di Spinazzola indirizzato ad Immobile, il rigore sembra netto ma l'arbitro, su indicazione del Var, non assegna il penalty. Protestano gli azzurri ma la decisione non cambia. Già in precedenza c'era stato un tocco di mano sospetto su forte conclusione di Immobile ma Soyuncu, in quel caso, aveva il braccio aderente al corpo. Il primo tempo finisce 0-0.

Nella ripresa la musica cambia e l'Italia passa in vantaggio al 53' grazie a un autogol di Demiral che corregge alle spalle del portiere un cross di Berardi. Sull'1-0 gli azzurri diventano padroni del campo e mettono alle corde la Turchia. Il raddoppio lo sigla Immobile che approfitta di una respinta del portiere Cakir su conclusione di Spinazzola. È il 66', l'attaccante della Lazio non sbaglia e festeggia il 2-0 concedendosi anche una corsa liberatoria verso la telecamera. Il terzo gol lo segna Insigne all'80' con un secco diagonale da sinistra.

Finisce 3-0, l'Olimpico esplode di gioia.