Condividi:


Link porta 150 monopattini elettrici in sharing a Ostia

di Edoardo Cozza

Stefàno (presidente commissione mobilità Roma Capitale): "La micromobilità può integrare il tpl"

Dopo Roma, Aprilia, Palermo e Torino, l'azienda di monopattini elettrici in sharing Link sbarca sul lungomare di Ostia con una flotta di 150 mezzi. Tutti i veicoli sono dotati del manubrio e della pedana più larghi del settore per garantire maggiore stabilità, un sistema triplo di frenata con freno motore elettrico a supporto degli altri due a tamburo, sensori di rilevazione per il funzionamento delle luci e ammortizzatore frontale.

Sempre integrato al monopattino, il sistema VIS (Vehicle Intelligent Safety), in grado di eseguire oltre 1.000 controlli al secondo sullo stato di salute del veicolo durante la corsa, monitorando e mettendo a punto le prestazioni in tempo reale.

Maurizio Pompili, Operation Manager Italia di Link, ha commentato: “In continuità con la città di Roma, abbiamo permesso a Ostia di usufruire della flotta più ampia della categoria grazie a 150 monopattini di ultima generazione dislocati lungo la pista ciclabile che sta rivoluzionando la micro mobilità del litorale. Sarà più facile adesso per i cittadini lasciare l’auto a casa e muoversi in tutta libertà dal porto fino all’ultimo stabilimento balneare, dal mare alla pineta fino al centro cittadino”.

“La micromobilità elettrica in condivisione può essere un valido supporto a integrazione del servizio di Trasporto Pubblico Locale, in particolare per il primo e ultimo miglio" ha aggiunto Enrico Stefàno, presidente commissione mobilità e consigliere comunale Roma Capitale.