Lavagna, il sindaco Mangiante: "Sarà un estate di eventi green e sicuri"

di Chiara Sivori

Il turismo riparte da FestivArt, la rassegna artistica che sta invadendo le vie del centro. Ma rimangono le preoccupazioni per il caos autostrade

"Sarà un'estate che dovrà tener conto della situazione sanitaria in cui ci troviamo, quindi saranno manifestazioni ecosostenibili e nel rispetto della sicurezza". A dirlo è Gian Alberto Mangiante, sindaco di Lavagna, parlando delle ultime iniziative messe in campo dalla cittadina del Tigullio per animare l'estate 2020.

La kermesse più innovativa è FestivArt, la "chiamata alle arti" per i creativi del territorio (e non solo) che hanno abbellito la città con murales e installazioni. "Queste creazioni saranno un'attrattiva in più per chi vorrà visitare Lavagna in questa estate difficile", commenta il sindaco.

Per quanto riguarda due degli appuntamenti più attesi dell'estate lavagnese, Musica e Gusto e la storica Torta dei Fieschi, la pandemia ha fatto saltare i piani. "Si tratta di feste che attiravano migliaia di persone, non era fattibile garantire il distanziamento fisico", spiega Mangiante. "Per quanto riguarda la Torta dei Fieschi, verrà comunque celebrata in forma alternativa e moderna, che stiamo studiando. Faremo dei flash mob diffusi in giro per la città, e ad agosto ci sarà comunque il taglio della torta, anche se in forma ridotta".

Ma come sta andando il turismo a Lavagna nei primi mesi dell'estate? "Nei weekend c'è un buon afflusso, ma il traffico congestionato sulle autostrade, cantieri e caselli chiusi, sta creando davver una situazione paradossale".