Genova, tornano le verifiche serali sui mezzi Amt: il 16% senza biglietto

di Alessandro Bacci

Era dal lockdown dello scorso anno che non avvenivano verifiche intensive di questo tipo, nuove attività previste nelle prossime settimane

Genova, tornano le verifiche serali sui mezzi Amt: il 16% senza biglietto

Con il graduale ritorno alla normalità sono ripresi a pieno ritmo anche i controlli a bordo dei bus AMT a Genova.  Venerdì si è svolta la prima verifica intensiva serale dal lock down dello scorso anno. Significativo il numero di Verificatori impegnati per il controllo notturno, 17, sia urbani sia provinciali, che si sono concentrati nella zona del centro città per il controllo delle linee bus.

Tre le aree coperte: piazza Verdi e viale Thaon di Revel con viale Caviglia dalle ore 19.00 alle 21.00 e piazza De Ferrari dalle ore 21.00 alle 24.00.

I controlli si sono svolti in borghese, una delle modalità di intervento prevista dagli agenti di AMT. Il fatto di non essere in divisa rafforza l’effetto sorpresa e permette di mappare con più precisione il fenomeno dell’evasione.

In piazza Verdi dalle 19.00 alle 21.00 sono state controllate le linee 17, 18, 37, 46, 617 e 618, per un totale di 355 passeggeri; sono state elevate 59 sanzioni ed è stato rilevato un tasso di evasione conseguente pari al 16,6%.

In viale Thaon di Revel e viale Caviglia a essere controllate sono state le linee urbane 14, 45, 82, 84, 86, 87, 356, 480, 482 e le provinciali 75, M1, 15 e 25. I VTV hanno controllato 190 passeggeri ed hanno emesso 31 sanzioni. L’evasione che ne è risultata è stata pari al 16,3%.

Alle 21.00 i Verificatori si sono spostati a De Ferrari dove hanno sottoposto a controlli le linee 606, 607, 618, 635, 640 e 641 per un totale di 523 passeggeri. Sono state elevate 67 sanzioni per un tasso di evasione riscontrato del 12,8%.

I valori riscontrati nella serata di ieri sono elevati ma non significativamente più alti dei valori in analoghi orari del periodo ante Covid. Rappresentano in ogni caso un tema su cui AMT si impegnerà nei prossimi mesi, per rispetto dei tanti genovesi in regola. I controlli proseguiranno, infatti, anche nelle prossime settimane e osserveranno le diverse modalità che sono state applicate nelle scorse settimane e ieri sera.