Condividi:


Genova, installa un gps sull'auto della ex compagna: scoperto e arrestato

di Alessandro Bacci

La donna era seguita ovunque, gli agenti le hanno consigliato di far controllare la macchina in una officina di fiducia

Ha piazzato un Gps sotto l'auto della sua ex per sapere dove fosse, minuto per minuto. Un gesto al culmine di una serie di atti persecutori che hanno portato all'arresto dell'autore, un genovese di 42 anni. La vittima si è presentata ieri al commissariato di Sestri Ponente (Genova) raccontando delle persecuzioni del suo ex fidanzato.

L'uomo ha iniziato prima a mandarle sms e a farle telefonate minacciose. Una volta bloccato il numero di telefono ha cominciato a seguirla ovunque. A insospettire la donna il fatto di trovare l'ex compagno anche in posti dove andava occasionalmente tanto da farle pensare di avere un geolocalizzatore nascosto nella macchina o una app spia sul cellulare.

Gli agenti hanno consigliato alla donna di far controllare la macchina in una officina di fiducia: i sospetti hanno trovato conferma visto che è stato trovato un Gps ad installazione magnetica con sim intestata all'ex. A quel punto sono scattate le manette.