Slow Food, a Genova il decimo Congresso nazionale, Petrini: “Per impostare le enormi sfide post pandemia”

di Anna Li Vigni

50 sec

Il saluto del presidente di Regione Liguria Giovanni Toti: “Il paese crescerà e dobbiamo essere preparati per dar vita alla sostenibilità”

Genova e la Liguria sono al centro dell’attenzione di Slow Food, non solo perché dal 1 al 4 luglio in quattro piazze del centro cittadino si tiene Slow Fish ma anche perché il capoluogo ligure il 3 e il 4 luglio ospita il X Congresso di Slow Food Italia.

Un appuntamento centrale per la vita dell’associazione, in cui si delineano i percorsi futuri e si rinnovano le cariche associative.

"In questo Congresso portiamo in dote il lavoro collettivo di condivisione e costruzione dei documenti che ne costituiscono l’anima politica e che ha caratterizzato il percorso congressuale che ha coinvolto tutta la nostra rete italiana. Documenti che sottolineano con forza quanto sia ancora centrale la missione di Slow Food nel mondo e in Italia", afferma Giorgia Canali, a nome del Comitato esecutivo uscente

A Genova sono presenti 251 delegati in rappresentanza di tutte le regioni d’Italia, mentre altri 500 sono in collegamento online per questo appuntamento che consolida le basi politiche dell’associazione.