Elezioni Genova, Paita (IV): "Non confermo e non escludo il supporto a Bucci"

di Alessandro Bacci

La deputata: "Il 'modello Genova' ha funzionato: la ricostruzione del ponte Morandi è stata la botta più forte ai populisti"

Elezioni Genova, Paita (IV): "Non confermo e non escludo il supporto a Bucci"

"Il 'modello Genova' ha funzionato: la ricostruzione del ponte Morandi è stata la botta più forte ai populisti, la velocità con cui è stato ricostruito il ponte a Genova ha minato alla radice il concetto di 'decrescita felice', che per me era infelice". Lo ha affermato la deputata di Italia Viva e presidente della commissione Trasporti alla Camera Raffaella Paita stamani a Genova durante un convegno a cui ha partecipato anche il sindaco e commissario per la ricostruzione Marco Bucci. Paita, seduta accanto al sindaco, che correrà per la seconda volta a primavera con il centrodestra, non ha lesinato le lodi: "Quando tu riesci nell'arco di un mandato a fare una cosa positiva per i cittadini, non sempre a causa delle norme ci si riesce, ripristini un rapporto di fiducia forte - ha detto -. Se questo avviene dopo un'enorme tragedia, è chiaro che ha ancora più valore emotivo".

"Non escludo l'appoggio a Bucci e non confermo l'appoggio a Bucci, la mia collocazione naturale è il centrosinistra, certo un centrosinistra che non va rimorchio dei 5 stelle". Così la deputata di Italia Viva Raffaella Paita a margine di un convegno interviene sulle elezioni amministrative del 2022 a Genova, dove il centrodestra ha già confermato la ricandidatura del sindaco uscente Marco Bucci, mentre il centrosinistra è alla ricerca di un candidato.

"Mi sento di tranquillizzare il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, che nessuno ha intenzione di entrare in coalizioni né per convenienza, né per assenza di convenienza, non so a chi volesse lanciare il messaggio, ma da parte mia lo tranquillizzo. - ribadisce Paita - Italia Viva sta dando una mano alle cose utili al territorio e alla città, ho sbloccato le risorse per il tunnel della Val Fontanabuona, mi sono adoperata per il prolungamento del commissario per il ponte a Genova, ho lavorato per le risorse per la Culmv, la battaglia sulla vicenda di Funivie a Savona e la Pontremolese alla Spezia".