Genova, Bucci: "Elezioni? Andiamo avanti, dobbiamo continuare a far crescere la città"

di Alessandro Bacci

Il sindaco conferma la propria candidatura: "L'amministrazione che non prende decisioni è un problema enorme, noi le abbiamo sempre prese"

Genova, Bucci: "Elezioni? Andiamo avanti, dobbiamo continuare a far crescere la città"

Il presidente della regione Liguria Giovanni Toti ha inaugurato questo pomeriggio il nuovo point nel centro di Genova della lista Toti.

Presente all'evento anche il sindaco di Genova Marco Bucci che ha confermato, ancora una volta, la propria volontà di ricandidarsi per il centrodestra alle prossime elezioni comunali: "Sono mesi che lo diciamo e continuiamo a andare avanti. Io devo fare  il sindaco, però devo fare anche il commissario. Sono contento che ci sia la lista Cambiamo! che ci aiuterà, ci darà la possibilità di andare a prendere le persone che sono sul territorio genovese e portarle dalla nostra parte: questo è il grande obiettivo. Vogliamo veramente far sì che si possa continuare la visione, la strategia di città che abbiamo impostato 5 anni fa che porta a crescere e non più a gestire il declino e devo essere proprio sincero, mi fa molto piacere che anche la sinistra abbia capito che bisogna far crescere la città. Questo cambiamento negli ultimi quattro anni mi rende molto orgoglioso perché vuol dire che tutti quanti a Genova hanno capito che possiamo crescere. Faremo gli aggiustamenti in funzione di quello che succede. Questo l'abbiamo sempre fatto in 4 anni. E continueremo a farlo perché le condizioni cambiano ed è giusto che si facciano sempre degli aggiustamenti ascoltando tutti. Tutti hanno il diritto di poter parlare con l'amministrazione e anche col sindaco. Però poi sindaco deve decidere, deve prendere decisioni. L'amministrazione che non prende decisioni è un problema enorme, noi abbiamo sempre dimostrato che prendiamo decisioni. Se uno non prende mai decisioni, sbagliate o giuste, alla fine non la prende, quindi è ovvio quello che sto dicendo, però lo dico perché quelli che contestano sul fatto che decidiamo invece devono essere contenti del fatto che noi decidiamo e decidiamo bene."

Bucci non vuole sentire parlare di coalizione: "Già il termine coalizione a me lascia perplesso perché è un termine politichese. Noi abbiamo una visione di città, una strategia e una piano operativo, ho sempre detto chi vuole starci c'è posto per tutti e continueremo a dire così. Tanto è vero che in questi 4 anni abbiamo persone che vengono da tutto l'arco costituzionale, che ci aiutano anche a titolo gratuito nel fare cose importanti. Una dimostrazione che siamo aperti a tutti, ma deve essere così. L'amministrazione di una città deve essere aperta tutti i contributi perché deve ascoltare tutti e poi dobbiamo prendere decisioni".