Ballardini e Thiago Motta, il futuro dei tecnici passa da Spezia

di Alessandro Bacci

7 punti per lo Spezia, 6 per il Genoa. Serve un deciso cambio di rotta, le panchine dei due allenatori iniziano a scricchiolare

Ballardini e Thiago Motta, il futuro dei tecnici passa da Spezia

7 punti per lo Spezia, 6 per il Genoa. Il bilancio per le due squadre è negativo dopo nove giornate di Serie A. Le panchine di Davide Ballardini e di Thiago Motta hanno iniziato già a scricchiolare per diversi motivi. E il calendario, come spesso accade, riserva un curioso caso del destino. Le sue squadre liguri si affronteranno martedì sera in un match decisivo per il futuro dei due allenatori. 

Il Genoa ha già rinnovato la fiducia nei confronti di Ballardini, ma è difficile pensare che un riusltato negativo con lo Spezia possa lasciare tranquilllo il tecnico. Sembra lontana anni luce quella serata di dieci mesi fa in cui Ballardini, appena arrivato sulla panchina rossoblù, riuscì a vincere al Picco con lo Spezia dando il via a una grandiosa cavalcata verso la salvezza. Il presente è decisamente complicato e adesso l'allenatore è chiamato a un nuovo fondamentale esame

Lo Spezia si affida a Thiago Motta per cambiare il trend. Le Aquile con la Sampdoria hanno mostrato sprazzi di buon calcio, con un possesso palla superiore al 70% ma con scarsa vena realizzativa. Elementi su cui riflettere, anche se va detto che la sfortuna non molla Thiago Motta. Erano 12 gli infortunati per la trasferta di Marassi, un'altra tegola che si aggiunge al ritiro estivo condizionato dal covid e al mercato bloccato dal prossimo gennaio. Thiago Motta si giocherà buona parte del futuro di fronte a quel Genoa che ha cambiato inevitabilmente la sua carriera da giocatore. 

Thiago Motta contro Ballardini, Spezia contro Genoa. La serata di martedì sarà caldissima in Liguria, in palio c'è il futuro. Un crocevia per entrambe le società in una partita sentitissima dalle due tifoserie.