12 ottobre, a Genova si celebra il Columbus Day

di Redazione

Tanti appuntamenti per ricordare il genovese più famoso del mondo, Colombo. "Ha iniziato una nuova pagina della Storia", dichiara il sindaco Bucci

Anche ai tempi del Covid 19, Genova non rinuncia a celebrare il suo cittadino più famoso, Cristoforo Colombo, nel 528simo anniversario del suo arrivo sul continente americano.

I festeggiamenti, con figuranti in costume e membri dell'associazione "A Compagna", hanno preso il via in vico Dritto Ponticello, con la deposizione di corone e i saluti delle Autorità davanti alla Casa di Colombo.

Il clou della giornata al Teatro Carlo Felice, dove l'orchestra del teatro ha suonatoil Christoph Columbus di Richard Wagner,  diretta dal maestro Donato Renzetti. La cerimonia al Carlo felice è stata occasione anche per assegnare le maggiori onorificenze genovesi, come le medaglie “Città di Genova”, andate  a chi si è particolarmente distinto per l’opera di costruzione del viadotto Genova - S. Giorgio, il Premio internazionale delle Comunicazioni, andato a Per Genova, e il Grifo d'Oro, quest'anno andato al partigiano e sindacalista Giordano Bruschi. La Medaglia Colombiana è stata assegnata alla professoressa Paola Girdinio, mentre il Premio Internazionale dello Sport è andato alla karateka Viviana Bottaro.

Dopo la rituale Offerta dell’Olio per la lampada votiva  per le ceneri di Colombo nel faro di Santo Domingo, a cura del comune di Dolceacqua, secondo omaggio musicale con l’esecuzione di Ma se ghe penso del professor Riccardo Pasquini, prima tromba del Teatro Carlo Felice.

Cristoforo colombo è una figura altamente simbolica per la città di Genova, ma negli ultimi hanni la fama del celebra navigatore si è un po' appannata, soprattutto negli Stati Uniti, dove le sue statue sono state spesso oggetto di danneggiamenti perché viste come simboli di colonialismo ed oppressione. "E' un errore", sostiene il sindaco Marco Bucci. "Colombo è stato un grande ammiraglio che ha iniziato una nuova pagina della Storia".