Tags:

da telenord

Condividi:


Tanti auguri al cardinale Angelo Bagnasco

di Paolo Lingua

Compie 77 anni il presidente della Cei europea, Arcivescovo Metropolita di Genova

E’ con grande piacere che oggi Telenord porge i suoi auguri al Cardinale Angelo Bagnasco, Arcivescovo Metropolita di Genova in occasione del suo 77° compleanno.

Angelo Bagnasco, come tutti sanno, per le sue condizioni di salute e per il suo dinamismo, ha avuto dal Papa Francesco due anni di proroga, dopo i 75 anni come prescrive il Diritto Canonico, per la reggenza dell’Arcidiocesi. Ed è tutt’ora, ancora per un anno presidente della Cei europea, dopo essere stato per molti anni presidente della Cei italiana.

E’ probabile, anche se non è del tutto sicuro, che con la scadenza di questo incarico lasci, dopo una ulteriore proroga, anche l’incarico a Genova. Prudente, equilibrato, sereno e lucido, il cardinale Bagnasco, genovese come indica il suo cognome, è stato un profeta in patria (come Giuseppe Siri e altri presuli che hanno retto Genova nel XIX secolo) che ha sempre puntato a costruire e a mediare e ad evitare sia nel mondo dei fedeli, sia in quello del clero, scontri e rotture. Ha sostenuto il mondo dei deboli e dei poveri; avuto un forte impegno sui problemi e del mondo del lavoro; è stato un testimone attivo e sollecito in tutti gli eventi calamitosi dalle alluvioni al crollo del Ponte Morandi.

Anche se, al momento della sua elezione non era etichettato tra i fautori più entusiasti di papa Francesco, è stato proprio il pontefice, che ne ha apprezzato la saggezza e l’equilibrio, a puntare sulle sue capacità, volendolo alla delicatissima carica della presidenza della Cei sino al limite di età. Bagnasco, che è stato anche il responsabile nazionale dei cappellani militari, resterà sempre a Genova, anche quando sarà arcivescovo emerito, un punto solido di riferimento, una intelligenza caritativa alla quale fare sempre ricorso. Mai eccessivo, attento, prudente, profondo nei suoi ragionamenti. Sempre presente e sempre discreto. Ancora auguri Eminenza, “ad multos annos” con noi e per noi.

Tags:

da telenord

Condividi: