Un gioco non a somma zero: il nuovo inedito di Simone Carbone

di Redazione

Il progetto condiviso con 100 musicisti italiani nato nel lockdown è disponibile da domenica 3 maggio

Un gioco non a somma zero: il nuovo inedito di Simone Carbone

E' nato "Un gioco non a somma zero (In musica non perde nessuno)", durante il lockdown da un idea di Simone Carbone (compositore, producer, polistrumentista genovese) e condiviso con la sensibilità e l'energia di circa 100 musicisti italiani. Questo brano inedito sarà Disponibile sui social di Simone Carbone (Youtube, Facebook e Instagram) da domenica 3 maggio alle ore 12.00  

"Viviamo in un momento in cui capire cosa ci sta attorno è un’impresa degna di un romanzo, è tutto troppo. Troppo veloce, troppe variabili, troppe contraddizioni. Troppo, troppo per quanto i nostri occhi riescano a vedere, le nostre orecchie sentire e il nostro cervello pensare" spiega l'ideatore "Confonde l’idea di avere ancora meno controllo, come in balia di una tempesta, in cui altro non si può fare che navigare a vista e sentire il cuore più leggero quando si scorge in lontananza il faro di qualcuno che vive la tua stessa odissea". 

In definitiva emerge la forza della condivisione, la capacità di arrivare come collettività dove per un’unica persona non solo sarebbe impossibile ma anche impensabile.

Grazie alla potenza comunicativa dei social ho avuto modo di giocare con più di cento persone, ognuno di loro ha collaborato seguendo delle indicazioni ma senza che nessuno avesse un riferimento chiaro di cosa stesse cantando o stesse suonando, tutti completamente isolati dal contesto.  Ognuno ha donato la sua sensibilità, il suo strumento, la sua voce, il suo tempo, Ma è solo nell’unione di tutti che si ha di fronte il completamento del mosaico e la possibilità per tutti, anche e soprattutto di chi ha partecipato, di vedere ciò che rappresenta per intero.

La genesi di questo progetto parte da un’interpretazione sonora del sentimento che proviamo in questo momento di stasi plastica, per realizzare di poter rinunciare al controllo. Questo ci predispone a un diverso stato mentale, perché nell’arte l’uomo ha modo di prendersi una pausa e sospendere la continua ricerca, il continuo desiderio per sottrarsi al dolore. L’arte di lasciarsi andare. 

Questa avventura mi ha anche permesso di incontrare lungo il cammino Libero Proietto, che si è prestato, con una sensibilità e capacità di intuizione impressionante, a scrivere un testo che fosse cucito a doppio filo al concetto e alla musica che, ancora in nuce, stava prendendo una direzione, più di una, a dir il vero.

 

Hanno partecipato: 

Simone Carbone, Jess,Libero,Camilla Gozzi,Francesca Barberis,Giulia Ottonello,Marco Fuliano,Eugenio Rossi, Andrea Calamaro, Luca Storace, Massimiliano Costacurta,Francesco Rebora,Lorenzo Piccone, Andrea Cavallaro,Camillo Gemelli,Luca Chiappori,Giorgio Satta,Giovanni Ghioldi,Simone Amodeo,Andrea Torretta,Matteo Cerboncini,Davide Mozzi,Greta Arioni,Riccardo Bisesti,Riccardo Pelle,Emanuele Giannoni, Stefano Malvasio, Giulia Lazzarino,Amedeo Marci,Daniele Crisafulli,Emanuele Benenti,Marco Pendola,Francesco Varchetta,Marco Fischetti,Fabrizio Cervetto,Giancarlo Gilardi,Desirée  Aresi,Maurizio Antognoli,Seth Borsellini,Federica Saba,Naim Abid,Mara Mercurio,Zeffira,Florinda Romano,Giovanna Romano,Irene Manca,Sebastiano Mambretti,Elena Petenzi,Noemi Iuvara,Sandro Amadei,Fabio Daino,Silvia Criscenzo,Chiara Lobina,Layla Cerosillo,Carlotta Bongiorni,Erica Suppa,Franco Suppa,Paola Urso,Paola Pagano,Patrick Galella,Matilde Carbone,Luca Langella,Simone Meneghelli,Ludovico Lias,Vladimiro Zullo,Martina Saladino,Irene Lamponi,Axel Capurro,Max Vigilante

Gianluca De Pasquale,Lucia Lo,Marco Vassallo,Claudio Ruggieri,Edoardo  Fracassi,Sergio Traversone,Michele Genta,Fabio Biale,Leonardo Gobbi,Chiara Pasquale,Carlo Gilardi,Mauro Carbone,Edmondo Romano,Carlo Barreca,Davide Medicina,Ivano Masnata,Riccardo Armeni,Massimo Trigona,Carlo Delle Piane,Giacomo Gastaldi,Luca Sabatini,Gabriele Pallanca,Luca Dalle Saline,Eugenio Cugnoli,Lucas Bellotti,Francesco Glielmi.

 

Team: 

Art Director, Composer, Autore ENG: Simone Carbone.

Autore ITA: Libero Proietto

Montaggio : Simone Carbone, Camilla Gozzi e Francesca Barberis 

Assistente Produzione: Jess 

Simone Carbone è un compositore, producer, polistrumentista genovese, dallo spirito sperimentatore, cresciuto in una famiglia di musicisti in cui i giochi preferiti erano gli strumenti musicali e con una passione sfrenata per smontare tutte quelle cose che nascondevano un circuito o un ingranaggio e scoprire com’erano fatte dentro. Affamato di ogni tipo di musica in ogni sua forma, Simone ha sempre fatto della contaminazione stilistica e della ricerca sonora uno strumento per aiutare gli artisti a costruire un universo timbrico in cui riconoscano se stessi e che tocchi emotivamente l’ascoltatore. Presente sulla scena musicale italiana ed internazionale dal 2005 che l’ha visto ricoprire, oltre al ruolo di Producer, anche le vesti di musicista e cantante in diversi progetti e come fonico sia di studio che live per grandi eventi (alcune collaborazioni: Sean Chambers:  nel ruolo di musicista nell’ultimo tour europeo - Ermal Meta: Direzione tecnica al Festival di Sanremo - The Price: musicista nell’ultimo tour europeo - TBB: Mix Engineer per apertura al Circo Massimo di Bruce Springsteen).

Attivo anche all’interno della scena locale e non, come produttore e/o mixing engineer con decine di dischi all’attivo. Ultime recenti collaborazioni: la produzione ancora in corso del nuovo full lenght della cantautrice genovese Jess; membro del progetto GILAH assieme alla cantante e performer Giulia Ottonello e il session man Marco Fuliano, con cui recentemente è stato co-autore di alcune colonne sonore per Nexo Digital.