Scuole, Ronzulli (FI): "Il governo scarica sui presidi le responsabilità"

di Redazione

La senatrice, in visita in Liguria per sostenere i candidati del suoi partito, critica l'operato di Conte e Azzolina: "Il 14 settembre sarà un fallimento"

La senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli, impegnata in un tour elettorale della Liguria  in sostegno dei candidati del suo partito nella corsa verso le elezioni regionali, il 9 settembre ha fatto tappa in varie località del Tigullio, dove ha parlato delle prospettive dell'allenza Polis - Forza Italia - Liguria Popolare; "Questa alleanza di moderati è un esperimento voluto fortemente dal presidente Berlusconi per avere una offerta elettorale più inclusiva". 

Ronzulli ha affrontato anche alcuni temi di attualità, come la riapertura delle scuole, criticando  l'operato del governo. "La questione scuola poteva essere gestita decisamente meglio, si è derogato alla sicurezza, che dovrà essere gestita dai singoli presidi: il governo ha scaricato su dirigenti scolastici, genitori e Regioni le responsabilita", dichiara la senatrice. "Nonostante la conferenza stampa di oggi, la ministra Azzolina e il premier Conte, il governo non hanno rassicurato per niente i genitori. Riaprire le scuole senza sicurezza renderà il 14 settembre un fallimento per cui il governo dovrà fare un mea culpa".