Regionali Liguria, Bagnasco: "Quello di Forza Italia è un progetto di inclusione"

di Redazione

Il coordinatore regionale anticipa un avvicinamento da alcuni fuoriusciti da Italia Viva nella provincia di Spezia

Carlo Bagnasco, coordinatore regionale di Forza Italia nonché sindaco di Rapallo, è reduce del matrimonio con Italia Popolare e Polis e in chiusura dei nominativi delle liste per le elezioni regionali: "E' un progetto ambizioso, la Liguria per Forza Italia rappresenta molto ma proprio qui abbiamo vissuto lo strappo dell'attuale governatore Toti. La chiamiamo infatti Forza Italia 2.0: in primis parlo delle forze di Italia Popolare a noi unite, subito dopo non ci siamo fermati e su Imperia abbiamo coinvolto Polis con il sindaco Scajola". 

Continua Bagnasco: "Andrea Costa, i popolari e non solo: in questo progetto di inclusione siamo andati oltre. Ci siamo spinti anche un po' verso il centro sinistra ed è per quello che abbiamo fatto improtanti incontri a Sarzana con tante persone legate a quel mondo".

Il riferimento è chiaro, all'ex sindaco di Sarzana Alessio Cavarra. "E' un avvicinamento in un progetto: non sono più in Italia Viva e stanno guardando dentro un centro, convinti come noi che dopo settembre si rifarà qualcosa, il lavoratorio Liguria che potrà diventare esempio per tutta Italia".