Condividi:


Scajola, sindaco Imperia: "No alle misure previste da Toti"

di Redazione

Firmata ordinanza comunale che confermano le vecchie disposizioni

Il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, ha firmato un provvedimento che conferma, sino al prossimo 3 maggio, le disposizioni della propria ordinanza del 15 aprile per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica in corso. Il primo cittadino, dunque, ha deciso di attenersi alle disposizioni del Decreto Conte e di attuare la cosiddetta Fase 2, secondo le disposizioni e il crono-programma del decreto e, pertanto, dal prossimo 4 maggio.

La decisione è stata assunta alla luce dei dati epidemiologici riscontrati a Imperia, tuttora di particolare rilevanza, che, come avverte Scajola, "non consentono l'adozione di misure estensive rispetto a quanto disposto a livello nazionale".

Nel provvedimento si sottolinea che "l'adozione di nuove misure a livello locale contribuisce a diffondere incertezza tra i cittadini sulle norme effettivamente vigenti e sul comportamento corretto da adottare, nonché sull'azione di controllo da parte delle Forze dell'Ordine e degli Enti a ciò preposti".