Sanremo, detenuto si barrica in cella e incendia materasso: salvato in extremis

di Redazione

Gli agenti sono riusciti con un flessibile ad aprire la porta blindata, era intossicato ed esanime a terra

Sanremo, detenuto si barrica in cella e incendia materasso: salvato in extremis

Un detenuto di origini africane di 25 anni ha dato fuoco al materasso della cella dopo aver bloccato la serratura della porta. L'uomo è stato salvato dalla polizia penitenziaria. L'uomo, con precedenti per aggressioni e minacce al personale penitenziario, era già stato sottoposto l'altro ieri a trattamento sanitario obbligatorio (tso): tornato in cella ha ostruito la serratura e ha dato fuico al materasso che essendo ignifugo, ha sprigionato una spessa coltre di fumo.

Gli agenti della polizia penitenziaria hanno prima sgomberato le altre celle e dopo aver messo in salvo gli altri detenuti, sono riusciti con un flessibile ad aprire la porta blindata e a salvare l'uomo che, intossicato, era esanime a terra. Portato in ospedale è stato rianimato e successivamente ricoverato in psichiatria. "Complimenti al personale per avere salvato una vita umana - dichiara Fabio Pagani, responsabile regionale della Uil Penitenziari -. I detenuti psichiatrici non devono essere gestiti all'interno dei penitenziari, ma in strutture sanitarie".

(Foto d'archivio)