Condividi:


Sampdoria, un anno di Claudio Ranieri: tra salvezza e nuove ambizioni

di Redazione

Il tecnico è riuscito a salvare i blucerchiati nella scorsa stagione, in questo campionato l'obiettivo è quello di portare più in alto il Doria

Un anno di Claudio Ranieri alla Sampdoria. 365 giorni fa il tecnico blucerchiato firmava il nuovo contratto per rincorrere una salvezza che sembrava lontanissima. Da quel 12 ottobre di sosta per le nazionali, il tecnico ha plasmato la sua Sampdoria riportando fiducia a un ambiente che sembrava smarrito. La società ha fortemente voluto l'allenatore del miracolo Leicester per riportare la squadra in acque sicure. Missione brillantemente riuscita. La Sampdoria dal suo arrivo ha ottenuto una media di 1,23 punti a partita, un ruolino di marcia per una salvezza tranquilla. Nel mezzo una pandemia, un derby vinto e uno perso: insomma il bilancio del primo anno di Ranieri a Genova non può che essere positivo.

Lo stesso tecnico gode di una grande stima da parte della tifoseria che si è affidata alla sua esperienza e al suo carisma soprattutto nei momenti più bui. L'estrema sicurezza dell'allenatore e la calma trasmessa durante le conferenza stampa si sono rivelati un faro nei periodi di tempesta. Ranieri ha ottenuto il rinnovo di contratto automatico con la salvezza fino al 2021. I tifosi restano in attesa di un prolungamento per poter costruire un progetto insieme a Ranieri, al momento non è previsto nessun incontro da questo punto di vista ma il futuro è ancora tutto da scrivere. Un anno di sofferenze e soddisfazioni, tra la risalita in classifica e l'incertezza del covid. Adesso la Sampdoria può ripartire e con un Keita, un Candreva e un Silva in più Ranieri vuole regalare un campionato diverso ai tifosi blucerchiati.