Condividi:


Sampdoria, Ranieri lavora con i nuovi: Keita provato a sinistra

di Alessandro Bacci

Primi test con i rinforzi arrivati dal mercato: la qualità di Candreva, Keita, Ramirez e Silva fa la differenza a Bogliasco

Tempo di test per la Sampdoria a Bogliasco. La settimana di sosta si è rivelata produttiva per Claudio Ranieri e i blucerchiati. Il morale dopo la vittoria di Firenze è alto e anche il tecnico può sorridere per le indicazioni ricevute dalla sua squadra. La Samp dopo il weekend di riposo si ritroverà a Bogliasco nella giornata di lunedì. Intanto nell'ultima partitella settimanale, a ranghi ridotti per le tante assenze a causa degli impegni della nazionali, Ranieri ha fornito qualche dettaglio sulle proprie idee. La formazione vincente è stata quella formata dai giocatori più esperti: Audero, Ferrari, Regini, Candreva, Silva, Ramirez, Keita e Quagliarella. 

Riflettori puntati su Keita e Silva. Il primo è stato impiegato largo sulla fascia sinistra, un segnale del fatto che probabilmente Ranieri lo ritiene un esterno di centrocampo e non una punta come più volte ipotizzato. Il senegalese si è reso protagonista con goal e assist ma soprattutto ha lasciato intravedere un'ottima alchimia con Quagliarella e Ramirez. Non sono mancate le ulra di ranieri per un brutto pallone perso in fase difensiva. Silva, invece, ha mostrato una visione di gioco superiore alla media. Il classico giocatore in grado di servire il pallone al posto giusto e nel momento giusto. Un po' di fosforo in mezzo al campo che può fare la differenza.

Il vero test sarà affidato alla prossima sfida con la Lazio. Keita, Ramirez, Candreva, Quagliarella e Silva schierati insieme alzano notevolmente il tasso tecnico della squadra. Ranieri avrà il compito di gestirli nel modo adeguato per esaltarne le qualità, un 'problema' che può far sorridere. 

(Foto Instagram @keitabaldeofficial)