Condividi:


Sampdoria, Quagliarella: "Il gol? Ero lì e ho visto Donnarummma fuori dai pali..."

di Maria Grazia Barile

"Mi auguro che il mio futuro sia sempre alla Samp, ma la palla è al presidente, è lui che comanda e decide. Una cosa è certa, io voglio continuare a giocare".

"Ero lì quando ho visto l’errore nel passaggio, ho visto Donnarumma fuori dai pali e l’idea è stata subito quella di calciare. Ho solo dovuto concentrarmi nel calibrare il tiro, perché ero lontano dalla porta. È andata bene". Quagliarella racconta così il gol del vantaggio sul Milan, decimo centro stagionale. Un gol dei suoi, mai banali.  

Il capitano ha collezionato la presenza numero 494 in Serie A, superando Pirlo ed eguagliando Tarcisio Burgnich al 17º posto: "Quei dati mi dicono che ho avuto una carriera lunga, piena di soddisfazioni. Sono record che mi dicono di continuare ad andare avanti. Abbiamo fatto una grande prestazione, giocata a viso aperto. Abbiamo pressato alto fin dall’inizio e poi lo abbiamo fatto anche in dieci. La squadra ha dimostrato di esserci fino alla fine. Ho corso tanto ma stavo bene e dovevo dare alla squadra supporto indietro, pur mantenendomi un punto di riferimento in avanti".

Sul suo futuro Quagliarella non ha dubbi: "Io mi auguro sempre qui alla Samp ma la palla è al presidente, è lui che comanda e che decide. Ma una cosa è certa, io voglio continuare a giocare".