Condividi:


Sampdoria, Puggioni: "Serve più attenzione. Audero? Lasciamolo tranquillo"

di Alessandro Bacci

L'ex portiere a Telenord: "Continuo a essere in fiducia, ci sono cose da rivedere. Audero non è in un momento di serenità ma non si fa mai abbattere"

La Sampdoria arriva alla sosta per le nazionali con sei punti in classifica in sette giornate. Un bottino non esaltante ma che non preoccupa Christian Puggioni: "Continuo a essere in fiducia, ci sono cose da rivedere: ci sono amnesie e cali di attenzione e questo in Serie A non è possibile che avvenga - afferma a Forever Samp - Con le grandi vuol dire prendere gol, con le squadre alla portata vuol dire non fare bottino pieno e fare magari metà della posta. A fine anno i punti pesano. C'è da correre ai ripari, è arrivata la sosta, il mister potrà lavorare per mettere a posto queste piccoli distrazioni."

Da ex portiere, Puggioni, ha commentato anche il momento non troppo felice di Emil Audero: "Non gli sta dicendo bene in alcuni frangenti. C'è di fatto che lui alterna buone parate, belle prestazioni, con delle sbavature. Non è magari in un momento di grande serenità o tranquillità, ma io quello che valuto di un portiere è la reazione un eventuale errore o sbavatura e questa c'è sempre. Non si fa abbattere ed è la prima regola per un portiere perchè vuol dire che durante il canmpionato riuscirà a sopperire al momento di poca fortuna o poca lucidità e arriverà il momento in cui sarà pressochè perfetto. Bisogna lasciarlo un attimo tranquillo, spegnere i riflettori su di lui e lasciarlo lavorare."