Condividi:


Sampdoria, Ferrero: "Mi faccio il mazzo tutto il giorno e non prendo stipendio"

di Redazione

Il presidente: "Il signor Linetty era in scadenza di contratto e non voleva rinnovare. Murru? Ho fatto un favore al Torino"

Massimo Ferrero è stato ospite negli studi di Mediaset per la prima puntata di TikiTaka, condotta da Piero Chiambretti. Il presidente blucerchiato è intervenuto su molti argomenti, partendo dalla sconfitta con la Juventus: "I miei calciatori non sono pervenuti contro la Juve, erano spaventati. Quagliarella in panchina? Io ho un allenatore che è fortissimo, quando va male vuol dire che va bene."

Perchè si definisce un presidente 'operaio'? "Perchè mi faccio un mazzo così tutto il giorno e sono avvelenato quando i miei giocatori giocano male. Sono sempre lì 12 ore al giorno e non prendo stipendio. Se un tifoso non dice niente vuol dire che non significhi niente, se invece ti insultano vuol dire che ti amano".

Infine una curiosità sul mercato: "Quest'anno il mercato è un po' così. La Sampdoria non l'ho indebolita, fare mercato è complesso perché c'è una percentuale del 75% di giocatori invenduti in Europa. Il signor Linetty era in scadenza di contratto e non voleva rinnovare, era un giocatore prontissimo e Giampaolo lo ha preso. Ho fatto un favore al Torino perchè gli ho dato in prestito Murru."