Proteste no green pass a Genova, il prefetto: "Preferenza per soluzione statiche"

di Alessandro Bacci

Renato Franceschelli: "Al momento non ci sono motivi per modificare quanto deciso la settimana scorsa. Spero che la gente vada a farsi il vaccino"

Proteste no green pass a Genova, il prefetto: "Preferenza per soluzione statiche"

"Niente è scritto sulla pietra e quindi le situazioni vanno riviste giorno per giorno, valutando anche le richieste. E' ovvio che la preferenza verrà data sempre a soluzioni statiche e, dove non ci fosse la disponibilità, a percorsi che siano i più vari possibili. Al momento non direi che ci sono motivi per modificare quanto deciso la settimana scorsa". Così il prefetto di Genova, Renato Franceschelli, a margine della presentazione della nuova sala meteo di Arpal, spiega la posizione in merito alle possibili richieste di manifestazioni da parte dei "No Green pass" che protestano ormai da 17 sabati. Per adesso non sono arrivate ancora richieste specifiche e il tema, nel caso, verrà affrontato nel comitato di sicurezza e ordine pubblica di venerdì prossimo.

"Per il momento abbiamo trovato anche da parte di chi organizza queste iniziative una giusta interlocuzione - prosegue - e andiamo avanti così: ovvio che le cose dovranno andare di pari passo al contesto sanitario. Spero che la gente vada a farsi il vaccino, anche io ora farò il richiamo, e spero che lo facciano tutti perché è l'unica soluzione che abbiamo".