Condividi:


Polemica sugli anziani, Toti: "Chiedo scusa, il mio era un ragionamento più ampio"

di Redazione

Dopo le polemiche sorte per un tweet, il presidente affida a Facebook il suo chiarimento: "Il concetto è: bisogna proteggere gli anziani"

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti prova ad arginare le critiche e le richieste di dimissioni arrivate oggi da opposizioni, sindacati, associazioni e utenti dei social a causa di un suo tweet inerente la necessità di limitare gli spostamenti degli over 75 in questo periodo di pandemia. Toti ha scelto di affidare a Facebook le sue scuse e i chiarimenti sulla sua posizione. 
 
 
Intanto, sono arrivate le parole di sotegno da parte del suo partito, Cambiamo!. "Una certa area politica riesce a sollevare polemiche strumentali anche quando c'è da trovare una soluzione per il bene del Paese come in questo momento così delicato", dichiara in una nota la deputata di Cambiamo! Manuela Gagliardi. "Il senso delle parole del presidente Toti è chiaro, la sua proposta non è una mortificazione per le persone più anziane come qualcuno vuole far pensare, bensì un'analisi obiettiva sui numeri reali che ci dicono che se tuteliamo e proteggiamo le fasce più deboli evitiamo un'altra chiusura nazionale e un nuovo blocco dell'economia, che l'Italia non si può permettere. Chi deve chiedere scusa non è Toti, ma chi è al governo e chi lo spalleggia per convenienza, che nei mesi di calma non ha fatto nulla per prevenire questa nuova ondata di contagi", conclude.