Liguria, approvata la legge che consente ai liguri di proporre referendum regionali

di Antonella Ginocchio

Lo rende possibile un emendamento di Salvatore, Il Buonsenso, ad un testo che ha tra i primi firmatari Piana, presidente del Consiglio regionale

Approvata oggi dal Consiglio regionale della Liguria una legge per snellire le procedure necessarie per indire referendum, per la presentazione di iniziative popolari (proposte di legge) e l’unione e istituzione di nuovi Comuni o il cambio di denominazione di altri. 

Tra i primi firmatari della proposta, formata da una sessantina di articoli, il presidente del Consiglio regionale, Alessandro Piana, che ai microfoni di Telenord ha spiegato che la legge consente un adeguamento alle disposizioni nazionali e rende più agevole il ricorso ad alcuni istituti che permettono una maggiore partecipazione popolare alla vita amministrativa.

Grazie ad un emenamento presentato da Alice Salvatore (Il Buonsenso), la egge consente ai cittadini liguri di richiedere l'indizione di referendum consuntivo su temi  di valenza regionale. L'emendamento è stato accolto anche dalla maggioranza e la legge è stata votata all'unanimità dall'aula.