Condividi:


Paura e sgomento a Sestri Levante: "Quasi tutte donne sotto i 60 anni rinunciano al vaccino"

di Alessandro Bacci

Dopo la morte di Camilla Canepa la cittadina è sotto shock. Un'amica: "Aveva paura del covid, io ho fatto la prima dose ma non farò più la seconda"

Sgomento e paura al point vaccinale di Sestri Levante in via Dante, dove è stata vaccinata Camilla Canepa, la diciottenne deceduta a poca distanza dalla prima vaccinazione con AstraZeneca. Questa mattina "quasi tutte donne sotto i 60 anni" ha detto l'assessore alla salute Lucia Pinasco, hanno rinunciato alla vaccinazione - sia con vaccini mRna che con vaccini a carica virale - a causa della notizia della morte della ragazza.

"Camilla aveva paura del Covid - dice una compagna di scuola presso l'istituto Morti per la Patria di Chiavari - per questo è venuta volontariamente, anch'io ho fatto la prima dose ma non farò più la seconda". C'è anche un medico di base con oltre mille pazienti, Luigi Miglio, che spiega: "Ho sconsigliato vivamente ai miei pazienti sotto i 40 anni di fare il vaccino AstraZeneca e in 5 o sei casi in questa fascia di età che avevano deciso di fare tale vaccino ho riscontrato gravi patologie e segnalato alla Asl questi elementi avversi".