Obbligo vaccinale per gli over 60 e super green pass per i lavoratori pubblici: le misure allo studio del governo

di Marco Innocenti

Sul tavolo del consiglio dei ministri anche le nuove norme per frenare i contagi nelle scuole: quarantene differenziate per elementari, medie e superiori

Obbligo vaccinale per gli over 60 e super green pass per i lavoratori pubblici: le misure allo studio del governo

Filtrano le prime indiscrezioni sulle misure anticovid che il Consiglio dei Ministri, che si riunirà oggi a Palazzo Chigi, potrebbe varare per contrastare la diffusione del contagio nel nostro paese. Come sappiamo, fra le misure sul tavolo del governo c'è anche l'ipotesi di obbligo del Super Green Pass in tutti i luoghi di lavoro ma, da quanto si apprende, sembra che si potrebbe arrivare ad un allargamento delle categorie a cui applicare questo obbligo, oggi in vigore per forze dell'ordine, scuola e sanitari. I principali indiziati in questo senso sarebbero i dipendenti degli uffici a contatto col pubblico.

Più facile, invece, che si arrivi a imporre l'obbligo vaccinale per i soggetti più a rischio, quelli cioé al di sopra dei 60 anni di età. Ad oggi, infatti, sono oltre 1 milione gli italiani in questa fascia d'età che non hanno ancora ricevuto alcuna dose di vaccino.

C'è poi da valutare la situazione scuola. Con la fine delle vacanze natalizie ormai alle porte, la priorità è quella di permettere un rientro in classe in sicurezza e il più possibile in presenza. Per questo, le Regioni hanno già presentato la loro bozza di accordo al governo: alle elementari e in prima media, la classe va in quarantena con almeno due contagi: lezioni in dad per 7 giorni e tampone tra il 5° e il 7° giorno. Per seconde e terze medie e alle superiori, invece, la quarantena scatta con almeno tre contagi.