Massardo: "Siamo la risposta a chi non si riconosce negli estremismi"

di Redazione

La chiamata al voto del candidato presidente: "Votare è un diritto ma anche un dovere, la nostra lista porta competenza nella politica"

Il candidato presidente alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre, Aristide Massardo, lancia il suo appello al voto rivolgendosi soprattutto gli indecisi: "Votare è un diritto ma anche un dovere. I partiti che sostengono la Lista Massardo, che è fatta di persone che portano competenza nella politica, sono una risposta per chi non si riconosce negli estremismi". 

Tra gli aspetti su cui puntare, il turismo: "In Liguria si possono coniugare varie forme di turismo, come lo sport outdoor che può interessare sia mare che montagna. Abbiamo anche presidi culturali eccellenti, come il centro storico di Genova, ma  anche quello di Albenga". Ma lo sviluppo del turismo, sostiene Massardo, non può che passare dalla cura delle infrastrutture, che devono essere efficenti e sicure: "La prima cosa da fare è la prevenzione, con monitoraggio e ristrutturazione delle opere, poi puntare a concludere i cantieri aperti con uno snellimento della burocrazia. Con infrastrutture all'altezza si potrebbe ad esempio mettere un treno veloce che colleghi la Liguria a Nizza, un aeroporto di importanza internazionale".  

Massardo, professore universitario, parla anche del rilancio dell'università di Genova: "Potrebbe essere un traino per la nostra città, ma negli ultimi anni i contatti con la Regione sono stati scarsi. Serve un approccio multidisciplinare e moderno, aperto al mondo esterno, che renda Genova una vera città universitaria europea".