Masone, una frana minaccia l'autostrada. Chiuso il casello in entrata

di Redazione

Non c'è pace per la rete della Liguria, in corso le verifiche della situazione

Masone, una frana minaccia l'autostrada. Chiuso il casello in entrata

Dopo i pesantissimi disagi sulle autostrade del Ponente della Liguria in mattinata, un altro problema si è registrato a Masone sulla A26. Uno smottamento, probabilmente derivante dall'ondata di maltempo dei giorni scorsi, risulta ben evidente al lato dell'autostrada. A denunciare la situazione è Katia Piccardo, vicepresidente della Sol Unione dei Comuni delle Valli Stura Orba e Leira: “Sopra il muro del casello autostradale si sta muovendo una grossa frana, la nostra polizia locale ha avvisato Aspi che potrebbe procedere a chiusura del tratto”.

Sul posto la polizia locale, la Polstrada e in arrivo anche i tecnici Aspi. Intanto è stato chiuso il casello di Masone in entrata, con nuovi inevitabili disagi per gli automobilisti. In questo momento non è possibile entrare in autostrada a Masone.

Aspi spiega che "non sono stati registrati disagi sulla viabilità; il casello è stato chiuso per consentire il completamento delle attività di pulizia del manto stradale in attesa della conclusione delle verifiche da parte dei geotecnici sul versante laterale esterno dell'autostrada". "Agli utenti che da Masone sono diretti verso Alessandria e Milano si consiglia di percorrere la SP 456 del Turchino per prendere la A26 ad Ovada; mentre per gli utenti diretti Verso Genova e la A10 si consiglia di percorrere la stessa SP456 del Turchino verso Genova.