Autostrade Genova, cantiere prorogato fino alle 10: casello di Pra' nel caos

di Michele Varì

Coda di 13 chilometri da Varazze a Pra’ in direzione Genova. E 17 chilometri di coda tra Ovada (A26) e il bivio con la A10.

Nodo autostradale ancora nella confusione per lo slittamento sulla A10 della riapertura del tratto fra il casello di Genova Pra' e Genova Pegli per motivi tecnici che era chiuso da ieri sera per lavori in una galleria.

La riapertura era prevista per le 6 ed è avvenuta intorno alle 9,  in piena ora di punta. Subito nel caos il casello di Pra' dove tutti i veicoli proveniente dalla A10 e dalla A26 sono costretti ad imbottigliarsi.

Alle 10 si sono registrati 13 chilometri di coda da Varazze a Pra’ in direzione Genova. E 17 chilometri di coda tra Ovada (A26) e il bivio con la A10. 

Molti disagi anche sulla viabilità urbana del ponente di Genova dove confluisco vetture e camion per riprendere autostrada a Pegli in direzione del casello di Genova Aeroporto.

La polizia locale e la polizia stradale hanno rinforzato il numero delle pattuglie in servizio nella zona. Già ieri sera molti disagi sulle tratte genovesi in particolare sulla A26 dove per i cantieri non era possibile raggiungere Masone: il tratto stamane è stato riaperto. Autostrade per l'Italia, chiamata dopo la tragedia di Ponte Morandi a mettere in sicurezza gallerie e viadotti, chiede agli utenti pazienza e per questo, consapevole dei tanti pesanti disagi provocati con questa massiccia opera di cantieri avviati in contemporanea, ha cancellato i pedaggi del nodo di Genova.