Liguria, Mondini: "Avremo disagi ancora per due anni"

di Eva Perasso

Il presidente di Confindustria Genova commenta l'inclusione della Gronda tra le opere urgenti, contenuta anche nel Libro Bianco della Camera di Commercio

Focus sulla Gronda, l'opera principale del Libro bianco presentato dalla Camera di Commercio in accordo con tutte le categorie del territorio. La notizia è positiva: tra le varie opere del decreto semplificazione sono state inserite alcune opere tra cui proprio la Gronda. "Ricordo che alla Gronda manca solo la firma del ministero dei Trasporti, ma siamo felici che Conte l'abbia messa tra le opere urgenti", dichiara a Telenord Giovanni Mondini, presidente di Confindustria Genova, commentando uno degli interventi infrastrutturali sul territorio ligure contenuti nel documento della Camera di Commercio. 

"Anche perché avremo disagi minimo per uno o due anni: sul nostro territorio insistono il 50% delle gallerie e dei viadotti della rete nazionale autostradale. I controlli sono stati fatti poco e male negli ultimi 3 anni e dunque andando avanti la situazione peggiorerà. Velocemente servono alternative e la Gronda è la sua principale. Prima partiranno prima arriveranno e si potrà fare la chiusura definitiva di alcune gallerie per poterle mettere a posto", continua Mondini.

"Quello autostradale è un disastro evidente. Io ricordo che la Gronda è stata sottoposta a dibattito publico, dal 2018 è pronta, se fossero iniziati i lavori l'avremmo già finita", commenta Mondini.