Insultò un infermiere sui social: 'Leone da tastiera' condannato

di Redazione

Il fatto è avvenuto nel 2019, soddisfazione da parte della UIL, che da tempo porta avanti la sua battaglia contro le violenze negli ospedali

Insultò un infermiere sui social: 'Leone da tastiera' condannato

Leone da tastiera, questa volta con condanna. Sì, perché il responsabile di insulti social nei confronti di un infermiere è stato condannato a risarcire il professionista, oltre al pagamento delle spese legali. Una sentenza importante, destinata a creare un precedente, che si sposa con la battaglia della Uil contro le violenze all'interno degli ospedali e delle ASL su tutto il territorio della Liguria. 

Il fatto è avvenuto nel maggio 2019 "quando, proseguendo nel percorso di iniziative UIL FPL contro il fenomeno della violenza verso gli operatori sanitari sui luoghi di lavoro, denunciammo l'ennesimo episodio di aggressione mediatica diffamatoria, nei confronti di un collega", dicono Paola Profumo, segretaria organizzativa Uil Fpl Genova e Liguria e Marco Deidda, segretario organizzativo Uil Fpl E.O. Ospedali Galliera. Una tensione che su Facebook, Twitter e gli altri social network si è esacerbata, afferma la Uil Fpl in una nota, proprio negli ultimi tempo, a causa dell'emergenza Covid-19. Ora una sentenza con condanna, destinata a fare giurisprudenza.