Tags:

L'avvistamento Orche Genova

Le orche 'genovesi' avvistate in Libano: il video

di Alessandro Bacci

L'incredibile viaggio non si ferma, con ogni probabilità è il pod che stazionava a Pra'

Da tempo ormai non avevamo notizie del gruppo di orche che per giorni ha tenuto in apprensione i genovesi e i biologi di tutto il mondo. Per quasi 20 giorni i cetacei hanno stazionato di fronte alla costa di Pra' dopo la morte di un cucciolo. Dopo l'addio a Genova, l'ultimo avvistamento era avvenuto in Sicilia, documentato da un video postato sui social. 

Oggi, 3 febbraio, su Facebook è apparso un video proveniente dal Libano. Un'orca che nuota in mare che mostra una netta somiglianza al maschio apparso nelle acque genovesi. È estremamente probabile il matching con 'Riptide', il maschio che abbiamo imparato a conoscere. Il viaggio delle orche avrebbe toccato uno dei punti più a est in assoluto del Mediterraneo. Sono in corso le analisi delle immagini in attesa di ulteriori video dal Libano. In questa ultima testimonianza non si vedono gli altri membri del gruppo, ma solo il grande maschio. Questo fa crescere un po' di apprensione.

Nella foto pubblicata dalla pagina Facebook "Menkab: il respiro del mare" si vede il chiaro paragone tra la pinna dorsale dell'orca 'genovese' e quella avvistata in Libano. La notizia è comunque importante. Le orche, partite dall'Islanda, stanno continuando nel loro incredibile viaggio dopo aver attraversato completamente il Mar Mediterraneo. Inspiegabile il motivo, ma resta comunque un fenomeno affascinante.