Condividi:


La Spezia, lite per un'auto finisce a colpi di pistola: arrestato un pensionato

di Redazione

E' successo venerdì in un concessionario di Arcola, per una controversia sul passaggio di proprietà. Illeso l'altro protagonista della lite

Venerdì pomeriggio una lite per il mancato passaggio di proprietà di un'auto è degenerata in una sparatoria in un concessionario di Arcola, in provincia della Spezia. A sparare due colpi ad altezza d'uomo contro l'avversario è stato un pensionato 69enne di origini calabresi, ora ai domiciliari con l'accusa di tentato omicidio e detenzione e porto d'arma clandestina

La lite è avvenuta tra un operaio spezzino che aveva lasciato in conto vendita la sua auto e il 69enne che, dopo averla acquistata, l'aveva ceduta ad una terza persona senza però ufficializzare il passaggio di proprietà. Allo spezzino, visto il mancato passaggio, erano arriviati diversi verbali per le infrazioni al codice della strada commesse da chi guidava l'auto. 

La discussione è degenerata, con il 69enne che ha esploso due colpi di pistola ad altezza uomo, che fortunatamente non hanno colpito nessuno. Immediato è scattato l'allarme, con i carabinieri che nel giro di poche ore oltre a scovare i due bossoli calibro 7,65, hanno rinvenuto nell'abitazione del 69enne i vestiti e la pistola, una Beretta semiautomatica con la matricola abrasa, e un caricatore contenente 5 proiettili.

L'uomo ha ammesso le proprie responsabilità.  L'arma, le munizioni e i vestiti sono stati sequestrati e inviati a Parma per essere sottoposti ad accertamenti da parte dei carabinieri del Ris.