Condividi:


L'attacco di Salvatore: "Incapacità Toti colpisce Spezia: niente tamponi a OSS"

di Redazione

La denuncia della candidata per "Il Buonsenso": "Non sono sottoposti a tampone nonostante vengano a contatto con persone affette da covid-19"

"Mentre cresce il contagio covid alla Spezia, nell'Asl5 non vengono fatti i tamponi agli operatori socio-sanitari a causa dell'incapacità della Giunta Toti". Lo denuncia la candidata presidente della Regione Liguria per 'ilBuonsenso' Alice Salvatore stamani sulla sua pagina web. "Alla Spezia stanno iniziando a manifestarsi quali sono i risultati della gestione sanitaria regionale da parte del governatore uscente Giovanni Toti, - interviene - il quale ha mostrato di aver preso sottogamba l'emergenza dettata dalla pandemia di covid-19, di fatto incoraggiando la cittadinanza a non rispettare il distanziamento sociale per arrivare ad una maggiore capienza su autobus e treni con le sue miopi ordinanze".

"Adesso in città sono costretti a indossare 24 ore al giorno la mascherina perché i contagi da coronavirus stanno aumentando. - commenta Salvatore la nuova ordinanza regionale - 'ilBuonsenso' è poi venuto a conoscenza di una situazione gravissima all'interno delle strutture sanitarie che mette ancora di più in allarme: gli operatori socio-sanitari e in particolare quelli di CoopService (158 unità) secondo la propria cooperativa non devono essere sottoposti a tampone nonostante vengano a contatto con persone affette da covid-19, a meno che non presentino i sintomi della malattia. E sappiamo che moltissime persone possono essere asintomatiche e portatrici della malattia, quindi contagiose: una condizione rilevabile solo con l'esecuzione del tampone. Assurdo".