Incidenti con i monopattini, due morti e 46 feriti negli ultimi 4 mesi

di Alessandro Bacci

Il bilancio dell'Osservatorio Asaps, tra le vittime la 34enne di Genova deceduta in seguito a a un incidente con un tir a Marassi

Incidenti con i monopattini, due morti e 46 feriti negli ultimi 4 mesi

Due morti, 18 feriti con prognosi riservata, 46 incidenti gravi con il coinvolgimento di 35 maschi e 9 femmine: sono i dati dell'Osservatorio Asaps sui monopattini nei primi quattro mesi del 2021. Le vittime sono una donna di 34 anni di Genova e una 88enne a Milano; nove dei feriti sono minorenni, anche sotto i 14 anni, età minima per poter guidare il monopattino. In 17 casi è stata coinvolta una persona tra 18 e 30 anni, in 11 casi i feriti hanno fra 31 e 40 anni, in sei incidenti tra i 41 e i 50, in tre casi oltre 51 anni di età. La causa principale rimane la mancata precedenza, seguita dalle cadute autonome con o senza urto contro ostacoli e dagli scontri laterali. In due casi l'utilizzatore è risultato ubriaco.

La regione più a rischio è largamente la Lombardia, capofila Milano, con 20 incidenti gravi, seguita da Toscana e Piemonte con 5. Il monopattino, rileva l'Associazione sostenitori Polstrada, è sempre più usato sulle strade italiane: nato e autorizzato a circolare come dispositivo per la micromobilità elettrica a giugno 2019, ora equiparato alla bicicletta può percorrere ampie aree stradali, pur con le limitazioni della velocità e il rispetto del Codice della strada.

"Le città italiane in cui oggi sono attivi servizi di sharing di monopattini hanno ormai superato il centinaio - sottolinea il presidente dell'Asaps, Giordano Biserni - mentre sono in discussione in Parlamento due disegni di legge sulle nuove regole da adottare per coloro che guidano i monopattini, uno alla Camera dei Deputati che ha già iniziato l'esame e uno al Senato della Repubblica, dove il ddl non è stato calendarizzato e di cui ancora non si conosce il testo".