Condividi:


Inchiesta sul San Martino, Pastorino: "Responsabilità politica di Toti"

di Redazione

Il segretario alla Camera per Leu e l'omonimo capogruppo di Linea Condivisa sul caso sollevato da Telenord

"Esprimiamo massima solidarietà al giornalista di Telenord, Michele Varì, finito sotto attacco per un'inchiesta giornalistica che ha documentato la situazione del San Martino di Genova. E la nostra vicinanza va anche agli operatori sanitari che lavorano in condizioni difficili, garantendo il miglior servizio possibile data la situazione e i numeri ristretti. Le responsabilità politiche sono della giunta regionale, in particolare del presidente Toti e dell'assessore Viale. Sono loro ad aver imposto tagli al personale, generando problemi a chi lavora nella struttura". Lo dichiarano il deputato genovese, Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera per Leu, e Gianni Pastorino, capogruppo in Regione Liguria di Linea Condivisa."E non vanno dimenticati - aggiungono Luca e Gianni Pastorino - i disagi che colpiscono molti pazienti oncologici costretti a logoranti trasferte in autobus da Genova a Savona per il mancato funzionamento di apparecchiature. O addirittura, come accaduto la scorsa estate, per la mancanza di areazione contro il caldo. Chi è chiamato a governare una Regione deve farsi carico dei problemi, evitando disagi e disservizi. Il lavoro sia giornalistico che del personale del San Martino deve essere tutelato"