Genova, spiagge e alture prese d'assalto. I vigili: "Si è mossa l'intera città"

di Alessandro Bacci

Le strade per le alture bloccate dalle auto, numerosi interventi della polizia locale per disperdere gli assembramenti sul lungomare

Genova, spiagge e alture prese d'assalto. I vigili: "Si è mossa l'intera città"

Sole, clima mite e giorno di festa: migliaia di genovesi hanno deciso di trascorrere la domenica pomeriggio in giro per la città. I lungomari e le alture sono state letteralmente invasi dai cittadini in cerca di svago. Decine gli interventi della polizia locale sia per far rispettare le norme anti covid, sia per far defluire il traffico. Le strade per Apparizione, Righi e Sant'Ilario sono rimaste paralizzate dal traffico. Bloccati anche numerosi mezzi Amt, a causa delle auto incolonnate.

Corso Italia e la passeggiata di Nervi sono state prese letteralmente d'assalto. Anche qui la polizia locale è dovuta intervenire per cercare di liberare le strade e per disperdere i numerosi assembramenti. Lo scenario a Boccadasse, come mostrato nella foto, è quello di una normalissima domenica pomeriggio pre pandemia. Il centralino della polizia locale fornisce una spiegazione eloquente: "Si è mossa l'intera città". Spiagge, lungomari e prati si sono rivelate le mete principali ma anche in centro si sono verificate situazioni problematiche.

Inevitabilmente la giornata quasi primaverile ha spinto tantissime persone a trascorrere una giornata all'aria aperta cercando di staccare dalla solita routine. Non deve essere dimenticato, però, che Genova e la Liguria si trovano ancora in zona arancione e che la pandemia non accenna a mollare la presa. Nelle prossime ore la polizia locale effettuerà un bilancio degli interventi, non è escluso che nel corso della giornata possano fioccare anche delle multe a cuasa del mancato rispetto delle norme anti covid.