Genova, si masturba in treno di fronte a una donna: 10 mila euro di multa

di Alessandro Bacci

La viaggiatrice ha chiesto aiuto al capotreno, il 61enne fermato a Principe dalla polizia ferroviaria

Giovedì sera, a bordo di un treno regionale (tratta Savona – Sestri Levante), un genovese di 61 anni, approfittando della scarsa presenza di passeggeri a bordo, si è seduto davanti ad una donna che viaggiava da sola e dopo essersi abbassato i pantaloni ha cominciato a masturbarsi.

La viaggiatrice si è immediatamente allontanata portandosi verso la testa del convoglio dove, anche grazie all’aiuto di un dipendente di Trenitalia fuori servizio, ha segnalato l’episodio al capotreno il quale ha subito allertato la Sala Operativa della Polizia Ferroviaria. 

Quando il treno è giunto nella stazione di Genova Principe, gli Agenti della Polfer sono saliti sul convoglio e hanno individuando l’autore del gesto. Accompagnato in Ufficio, l’uomo, con diversi precedenti penali anche dello stesso genere, è stato sanzionato per atti osceni con una pena pecuniaria di 10 mila euro.